03. Impugnatura

 

Impugnare l’armonica, prenderla in mano, è la prima azione che facciamo verso lo strumento. Prima ancora di portarla alla bocca e di farla suonare, dobbiamo necessariamente toccarla con le mani ed impugnarla.

C’è un modo – il più diffuso – usato generalmente per impugnare l’armonica diatonica.

 

L’impugnatura dell’armonica, con entrambe le mani, che simula una camera di risonanza a forma di “ciotola” davanti all’armonica è – tecnicamente – conosciuta come cupping.

 

E’ con questo termine che chiameremo l’impugnatura dell’armonica, parlando poi di wah-wah, suono acustico ed elettrico, impugnatura dei microfoni, …

 

 

E’ curioso notare come mentre normalmente si orienti l’armonica con i numeri verso l’alto disponendo le note più basse a sinistra e le note più acute a destra, abbiamo dei casi come quelli di Paul Butterfield, Sonny Terry o il contemporaneo Andy J. Forest nei quali l’armonica è impugnata sottosopra. Con i bassi a destra. Questo per far comprendere quando l’armonica sia, in alcuni casi, davvero una questione personale.

 

Scarica il PDF per approfondire la lezione: scoprirai come impugnare l’armonica nella maniera più comoda e come impugnare armonica e microfono.