Quanti modelli di cromatica ci sono? Quale modello fa per me? Quale marca è la migliore per le armoniche cromatiche?

 

Prima di addentrarci nella pratica dell’armonica cromatica vera e propria è giusto rispondere a queste domande per orientarci meglio tra i modelli di cromatica che possiamo trovare nei negozi.

Esistono sul mercato diversissimi modelli e marche di armonica Cromatica: alcuni modelli esistono solamente in una tonalità (il DO) mentre altri sono disponibili in diverse tonalità.

 

Per fare una divisione in grandi insiemi esistono, sostanzialmente, tre tipi di armoniche cromatiche: a 16 fori (4 ottave), a 12 fori (3 ottave), a 10 fori (2 ottave e mezzo) e a 8 fori (2 ottave). Inoltre troviamo modelli a 14 fori, che sono estensioni di quelle a 12 fori.

Le tre grandi marche a livello mondiale per la produzione delle armoniche Cromatiche sono le tedesche Hohner e Seydel e la giapponese Suzuki. Una particolare segnalazione va alle cromatiche prodotte dalla brasiliana Hering.

 

I prezzi vanno da 79euro ai 4500euro: ovviamente dipende dalla qualità dello strumento, dal fatto se siano o meno prodotte in serie e dai materiali che la compongono (la Hohner Silver Concerto monta componenti in argento e questo ha giustamente un costo).

 

 

cromatica: hohner silver concerto

 

 


 

Diverse Accordature

Esistono vari tipi di accordature principali sulle armoniche cromatiche. La più diffusa è la “Solo-Tuning” che corrisponde al layout delle note dell’ottava centrale della diatonica (come visto nel primo articolo). Le altre accordature che vengono usate sono le seguenti.

 

 

Orchestra Tuning

Questo tipo di accordatura è simile al solo tuning, ma inizia dal V grado sotto la tonalità dell’armonica. Nell’esempio qui sotto è usata una cromatica in DO a 12 fori. Nonostante sia un’armonica cromatica accordata in DO, la nota che troviamo sul primo foro soffiato è un SOL. Sacrificando le corrispondenti note sull’ottava alta (disponibili comunque sulle armoniche a 14 fori), otteniamo possibilità melodiche sicuramente diverse, grazie alla presenza di tre note addizionali sui primi due fori dell’armonica.

 

cromatica orchestra tuning cromatica orchestra tuning slide in

 

 


 

Irish Tuning

In questa accordatura le note sono abbassate di un semitono quando lo slide è premuto. In questo modo viene facilitata l’esecuzione della musica Irlandese e, fino ad una certa estensione, anche il Blues, considerando che la prima è suonata spesso in RE o in SOL. L’uso della cromatica in DO senza alterazioni e del SI con tutte le alterazioni facilita le scale usate in queste musiche. Un accordatura di questo tipo è spesso ottenuta usando una cromatica in SI maggiore e invertendone lo slide montandolo sottosopra.

 

cromatica irish tuning cromatica irish tuning slide in

 

 


 

Bebop Tuning

L’accordatura Bebop sostutisce i DO e DO# che si ripetono sui fori 4, 8 e 12 in un SIb/SI. Questa variazione permette di suonare gli accordi di FA e DO7 (prendendo l’armonica cromatica in DO come esempio).

 

cromatica bebop tuning cromatica bebop tuning slide in

 

 


 

Classical Tuning

In questa accordatura si invertono le note sui fori alla fine di ogni ottava, in modo da trovarsi con il SI soffiato e il DO aspirato. Una soluzione che apre a diverse possibilità musicali, perchè ci permette di suonare gli accordi Imaj7 e IIm7 oltre ad altri – a beneficio rispetto a diversi generi musicali.

 

cromatica classical tuning slide in cromatica classical tuning

 

 


 

Minor Tuning

Accordatura in tonalità minore che ci permette di suonare facilmente scale minori naturali e scale minori armoniche, oltre ad accordi relativi a queste scale.

cromatica minor tuning cromatica minor tuning slide in

 

 

 


 

I Modelli di Cromatica dei Nostri Eroi

 

L’armonica che vediamo in mano ad armonicisti come Little Walter, William Clarke, James Cotton, George Harmonica Smith è la Hohner 64 Chromonica che inizialmente montava un comb in legno, poi sostituito da uno in ABS. Probabilmente la più famosa.

 

eroi della cromatica blues

 

Oggi troviamo strumenti come la Hohner Super 64 Performance (un restyling, non solo nello stile, ma anche nell’evoluzione tecnica della Super 64) o la particolare Hohner CX, sul versante Seydel esistono le entry level De Luxe fino ad arrivare alle Symphony e in ambito Suzuki il ramo SCX offre sia modelli a 16, 14 e 12 fori.

 

La Hering, nonostante sembri piuttosto discontinua sul fronte diatoniche, si distingue per le sue 5148 e 5164 (rispettivamente a 12 e 16 fori).

 

Generalmente le armoniche a 16 fori sono prodotte in tonalità di DO e in “Solo-Tuning” mentre quelle a 12 fori si trovano in diverse tonalità.

 

Per suonare Blues, personalmente, uso una stupenda Hohner Super 64 Performance regalatami dal buon Gino Zanon. E’ una 16 fori in DO.

La trovate qui.

 

Nelle analisi dell’approccio alla cromatica nel Blues che seguirà in questo approfondimento userò proprio quella ed è quella che mi sento di suggerirvi se siete davvero intenzionati ad usare questo strumento. E’ una signora armonica e va trattata bene, ma vi permetterà di avere tutte e quattro le ottave che, molto spesso, vengono usate nel Blues, specie su quei quattro fori che caratterizzano queste armoniche.

 

cromatica super 64 performance hohner

 

 

 

Un’ottima alternativa, più economica, è proprio la Hohner 64 Chromonica che costa lametà ed è – in sostanza – quella che i nostri eroi del Blues usavano, anche se rivista e – come dicevamo – con il comb in ABS.

La trovate qui.

 

cromatica hohner 64 chromonica

 

 

Per maggiori dettagli sui modelli di cromatica, vi invito a visitare il sito www.harpelite.com e i siti delle relative marche:

 

www.hohner.de

www.seydel1847.de

www.suzukimusic.com

 

Ci vediamo al prossimo articolo sulla Cromatica nel Blues, dove iniziamo a capirne l’utilizzo pratico…preparate cromatica e scaldate le ance…